Vorrei acquistare una impastatrice per:
pane, pizza e grandi lievitati
utile per appassionati di arte bianca.


 

Questa una delle domande maggiormente presenti sul gruppo facebook del lievitonaturale.org "Quale impastatrice mi consigliate di acquistare?"

Una domanda semplice che però richiede una risposta molto complessa, il mercato offre di tutto e per qualsiasi tasca ma la prima cosa che ci si dovrebbe chiedere è se questa impastatrice deve essere anche un robot da cucina, una di quelle attrezzate per montare le creme, sfogliare la pasta, con frullatore, tritacarne, ecc. ecc. o serve solo per impastare?

Se la risposta è "soltanto per impastare" a seconda dalla cifra che vogliamo spendere la scelta ricadrà o su una planetaria dotata di fruste impastatrici quali la foglia ed il gancio ad uncino, oppure su una con movimento a spirale o con braccia tuffanti.

Parliamo di cifre, una braccia tuffanti costa più di 2.000 euro e stiamo parlando di quelle più economiche, poi ci sono quelle a spirale, tipo Grilletta, Sunmix , Eliani, che si trovano a partire da 500 euro fino a raggiungere cifre considerevoli. Quindi è già possibile fare una prima scelta sapendo su quale orientarsi.

Se hai deciso per un movimento planetario, che ci tengo a dirlo per dovere di informazione, non è proprio il massimo per poter fare un impasto degno di questo nome, allora il mercato offre di tutto a partire da meno di 100 euro fino a 1.500 euro per modelli con cestello riscaldato per la cottura dei cibi, timer e controllo giri, e chi più ne ha più ne metta.





Se la scelta è per un modello con movimento planetario ed il budget di spesa lo consente, personalmente consiglierei due sole marche: KitchenAid e Kenwood entrambe con cestello da 6,9 litri, ad un costo più contenuto, stesse marche ma con ciotola da 4,3 litri, sempre KitchenAid e Kenwood. La capienza della ciotola determina la quantità di impasto che è possibile produrre senza rovinare la macchina, ma non fatevi ingannare, nella Kenwood da 6,9 per esempio, l'impasto max è di 1,5 Kg compreso acqua e farina e 6,9 sono soltanto il volume espresso in litri.

Seguono un sacco di altri modelli molto più economici prodotti da marche sconosciute o blasonate, di un certo prestigio, ad un costo veramente accessibile a tutti, la differenza solitamente è data dalla potenza in Watt del motore e dal materiale con il quale sono costruiti cestello e fruste impastatrici: acciaio inox, lega di alluminio, rivestite o meno. Una nota sulla potenza dei motori, tutto dipende da dove questi vengono montanti all'interno dell'impastatrice stessa, quelli montati in testa azionano direttamente il movimento delle fruste, quelli montati sul fondo azionano il movimento tramite cinghie o catene. Nel primo caso. tipico delle impastatrici Ka, bastano 500 w di potenza, nel secondo caso, più adottato da Kw, si dovrà avere almeno 1400 W o difficilmente riuscirete ad impastare composti più tenaci.

Per chi non volesse fare un investimento di una certa importanza, ci sono alcune gradi catene di distribuzione, comprese quelle alimentari, che ogni tanto offrono impastatrici planetarie a poco più di 50 euro e comunque non superiori a 150 euro, nel gruppo facebook si trovano persone che le hanno acquistate e ne sono entusiaste ma anche persone che sono rimaste molto deluse. Ancora una volta tutto dipende da cosa volete fare e come viene usata. Leggendo infatti, sempre nel gruppo facebook, si trovano assurdità come quella di pretendere di impastare molto più peso di quello che il costruttore consiglia come massima portata, o di fare impasti poco idratati e di conseguenza molto resistenti anche allo sforzo di un motore elettrico potente, insomma valutate voi perchè proprio come succede con le automobili, tutte quante trasportano persone, tutte quante hanno un motore e dei comfort, ma i modelli e le marche scelte fanno la differenza.





Buona scelta della vostra impastatrice...
(le immagini portano al sito di Amazon dal quale poter acquistare direttamente)

Andrea Bianchi






Spiga di Frumento

Questa pagina è stata visitata: 4.142 volte




Se avete domande, dubbi o altro potete iscrivervi al Gruppo facebook
su