Acquistare una pietra refrattaria per
cuocere al meglio pane, pizza e focaccia..


 

Questa una delle domande spesso presenti sul gruppo facebook del lievitonaturale.org "Quale pietra mi consigliate di acquistare e/o come si adopera?"

Come funziona: La pietra refrattaria accumula calore durante il riscaldamento del forno ed una volta giunta a temperatura lo mantiene, in pratica avrà accumulato gli stessi gradi impostati dal termostato del forno. Grazie a questa sua capacità di accumulo e lento rilascio di calore sarà possibile cuocere in modo uniforme direttamente sulla pietra, oppure infornare come al solito usando una teglia. La sua caratteristica refrattaria le consentirà di mantenere un calore uniforme e costante che migliorerà la cottura di pani, pizze, ma anche di altri cibi che vengono comunemente cotti nel forno.

pietra in cordierite per forno di casaPrimo utilizzo: dategli una pulita con un panno asciutto, giusto per eliminare qualsiasi residuo di imballo o confezionamento. Rovesciate la griglia del forno in modo che si formi un alloggio più stabile (vedi foto di lato) e mettete al suo interno la pietra. Portate il vostro forno alla sua max temperatura e lasciatelo per una ventina di minuti, aprite ogni tanto la portella del forno stesso per far uscire eventuali odori. Spegnete il forno e lasciate la portella aperta facendo raffreddare il tutto.

La sua Manutenzione: La pietra con il suo uso si macchia inevitabilmente e per pulirla a dovere si dovrebbe ricorrere alla pirolisi, ovvero la tecnica che consiste nel portare il forno ad una temperatura di 450° per 20 minuti per vedere la pietra pulirsi da sola. Nessuno, o quasi, dei forni di casa però arriva a tanto per cui vale soltanto per quei forni che possono raggiungere temperature così elevate, e per tutti gli altri? Per i forni da casa sarà sufficiente rimuovere con una spatola il residuo di cibo, o condimento, carbonizzato e lasciare che resti la macchia, non è conveniente lavarla e nel caso fatelo con la sola acqua senza usare detersivi. La pietra una volta macchiata, se ben ripulita dal residuo di cibo, si tiene così com'è e darà un bel senso di vissuto quando la si introduce nel forno, infatti non necessariamente ci deve restare per la cottura di altri cibi. In pratica si introduce all'occorrenza.

pietra in terracotta per forno a conchiglia In commercio se ne trovano davvero molte e di vari materiali, spessore, misure e prezzi. Scegliete quella che preferite prima di tutto in base alle misure del vostro forno, una 40 x 30 cm si adatta perfettamente a qualsiasi forno. Lo spessore io preferisco quelle sottili, 1 cm, che fanno prima a scaldarsi e di conseguenza permettono di non avere sprechi di energia elettrica per il riscaldamento del forno stesso. La mia è in cordierite per il forno di casa ed in terracotta invece per il fornetto a conchiglia per pizza che raggiunge elevatissime temperature.

Vari tipi di pietra: ci sono molte altre pietre che vengono vendute allo stesso scopo, tipo quella vulcanica, lavica, ollare, ma anche una pietra refrattaria semplice, di quelle ottenute da impasto cotto andrà benissimo. Si trovano ad un prezzo piuttosto contenuto, ci sono addirittura delle catene di supermercati di generi alimentari che ogni tanto le mettono in vendita a meno di 10 euro e vanno benissimo.

La rete internet vi permette di trovarne per tutti i gusti e prezzi, qui sotto una selezione reperibile su Amazon.







Buona scelta della vostra pietra refrattaria...
(le immagini portano al sito di Amazon dal quale poter acquistare direttamente)

Andrea Bianchi





macina spiga farina



Questa pagina è stata visitata: 11.347 volte




Se avete domande, dubbi o altro potete iscrivervi al Gruppo facebook
su